Top_bar.jpg
Left_bar.jpg
 

QUI RADIO LONDRA 2012

PHOTOGALLERY

Mondo Scuola
Norme e Sicurezza
Forum e Convegni

Dati e Regate

Archivio Tecnici
Opinioni
Calendario
 
 

 

1971-2011
BUONCOMPLEANAC
40 anni di canottaggio allenato
 

 

 

banner

 Filippi Lido

 

 
      MAIORI: SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA!
 

Mi è stato chiesto di scrivere un intervento a nome dell'Associazione Nazionale Allenatori Canottaggio su quanto successo a Maiori. Non trovandomi sul campo di gara, già da venerdì sera ricevetti sms e telefonate dalla località campana, ma quanto successo poi sabato, mi ha rattristato per due motivi: il primo, per gli infortuni patiti da alcune persone che hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere in una giornata che doveva essere di festa e dedicata allo sport. A proposito: Auguri Massimo (n.d.r. Clagnaz) atleta master del Saturnia, che è stato ricoverato in una struttura ospedaliera per frattura di una costola. Il secondo motivo riguarda il danno patito dalle società alle imbarcazioni (ho visto scafi triestini in legno, danneggiati, gli stessi che ben conoscevo per esserci uscito o perchè in passato ho fatto allenare i miei atleti...) e quello pecuniario, per aver pagato una trasferta e relative tasse di iscrizione, senza aver gareggiato. La presenza delle Forze dell'Ordine su un campo di regata per constatare quanto successo, se da una parte può rappresentare una tutela per chi ha subito, dall'altra preoccupa il fatto che debbano essere chiamati i Carabinieri (peraltro sempre ben accetti) ad un Campionato Italiano.

Gli animi sono molto caldi, ed a ragione. Si sprecano gli interventi in particolare sui Social e su alcuni siti che parlano di canottaggio. Intervengono atleti, accompagnatori e dirigenti che erano presenti a Maiori. In tutto questo marasma ritengo inutile “sbattere il mostro in prima pagina”, ma stabilire a bocce ferme le responsabilità di ognuno, perchè a quanto si può leggere, di danni ce ne sono stati già abbastanza. Ora escono una alle volte tutte le “magagne” che hanno portato ad una situazione di disagio ai partecipanti. Non bastano i buoni futuri propositi, ma una risposta chiara deve essere data a chi è stato danneggiato.

Da chi era sul campo di gara di Maiori invece, la proposta di:
reintrodurre la figura del supervisore incaricato dalla Federazione, quanto meno per le regate di Coastal e Campionato del mare, essendo queste manifestazioni le sole a ritrovarsi in località dove c'è tutto da fare e dove la sicurezza e praticabilità con imbarcazioni pesanti ed ingombranti sono fondamentali.

Ed ancora:
Dalle buone o cattive organizzazioni ci può salvare solo un Comitato di controllo federale che faccia rispettare le regole e gli standard organizzativi imposti dalla FIC, e che deve vigilare sin dalla assegnazione della manifestazione e suggerire eventuali modifiche entrando in sinergia con il COL avendone l'egida e la supervisione a garanzia delle Società affiliate.

 
 

banner

 

Right_bar.jpg
 
 

 

NUOVO INDIRIZZO MAIL!!
Si ricorda che Il nuovo indirizzo mail dell'ANAC è anacrowing@gmail.com 

 

 

 

 

 

 



Sito ANACC - 2002/2009