Top_bar.jpg
Left_bar.jpg
 

QUI RADIO LONDRA 2012

PHOTOGALLERY

Mondo Scuola
Norme e Sicurezza
Forum e Convegni

Dati e Regate

Archivio Tecnici
Opinioni
Calendario
 
 

 

1971-2011
BUONCOMPLEANAC
40 anni di canottaggio allenato
 

 

 

banner

 Filippi Lido

 

 
      Io c'ero.....io ricordo....non scordo.....voglio ancora sognare
 
Cari Canottieri,

condividendo pienamente il pensiero di Sergio, Daniele e di Franco Cattaneo,vi invito ad alcune riflessioni...Quando dico io c'ero...mi riferisco al 1975/76...anche Sergio c'era..Daniele era troppo giovane...anche Enrico Gandola non può ricordare...quando si nascondevano gli equipaggi....si sbarcavano atleti per giustificare sconfitte inevitabili..mai visti tanti casi di diarrea rapida...guarivano il giorno stesso.....si reimbarcavano atleti sbarcati per giustificare la sconfitta con l'assenza.....non si facevano bere gli atleti.....però ricordo la luce....quella luce si doveva ad Emilio Trivini (vedi 4-coppa Europa 79 e non solo)ed al dott.LaMura.

I libri sui talenti sportivi(persi, ritrovati e sprecati) riempiono metri nelle librerie...sugli Allenatori con la A....poche decine di cm.però tutti i libri sul talento concordano nel concludere che senza Allenatori....si può fare a meno dei talenti e di tutti gli altri. I miei amici allenatori di Germania dicevano che il programma del dottore era troppo forte..dicevano fosse come stringere il dado di un bullone fino a farlo saltare....io rispondevo loro che i dadi ed i bulloni Italiani erano migliori di quelli di Germania....quando ci siamo ritrovati (1anno dopo LaMura) mi hanno detto che senza quella chiave Italiana i bulloni tedeschi erano più tranquilli.Non scordo l'impronta organizzativa di Nielsen, ma non scordo l'enorme balzo in avanti dei nostri tecnici senza i quali i nostri talenti non avrebbero vinto nulla.

Per quanto riguarda il settore femminile ...cosa dire? Tutti hanno approvato il programma del Tecnico venuto dalla FISA..ops...dall'Olanda...salvo poi non destinare una lira, un'energia, una coerente applicazione. Vi invito rileggere quella relazione programmatica approvata all'unanimità e chiedetevi:che c'entra?Penso che i nostri allenatori abbiano il diritto ed il dovere di allenare le nostre atlete. Il futuro del nostro sport è legato da sempre al concetto di P.O. se il CONI allargasse a 10 ilnumero delle P.O. le cose cambierebbero. Cosa gli costa? Tanto non c'è una lira...quindi o 1 o 10 cosa cambia? Cambia che alcune verrebbero arruolate o sostenute in modo adeguato. Concludo auspicando ad una rapida arrotolata di camicia.....tirarsi su le maniche per tuffarsi nelle scuole e sfruttare l'abbinamento GSS...per fare ciò che serve. Vorrei darvi una mano, cioè crescere nuove leve, non c'è posto per me...forse il mio ruolo è questo..ricordare,ricordare e ricordare....e lo faccio ancora..spero che il nostro sia un futuro degno del passato...

Forza ragazzi, non abbiate paura di difendere il canottaggio e basta con questi "consigli compatti" questi sistemi "bulgari" senza dialettica, etica e libertà. Non mi stupisce il sistema delle regalie di fine corso....sistema vecchio...comunque noi Italiani siamo come siamo..ci esaltiamo solo nelle difficoltà, quindi ....muoversi prima dell'impantanamento totale.

A presto

La regina del Lago....sempre io...

Alessandra

 
 
 

banner

 

Right_bar.jpg
 
 

 

NUOVO INDIRIZZO MAIL!!
Si ricorda che Il nuovo indirizzo mail dell'ANAC è anacrowing@gmail.com 

 

 

 

 

 

 



Sito ANACC - 2002/2009